Spoleto (PG)
intero a partire da
€ 12,00

ridotto a partire da
€ 10,00

SPOLETO JAZZ SEASON

Dal 2004, anno della sua nascita, l’associazione ternana Visioninmusica si è imposta nel panorama musicale del centro Italia per dinamismo, innovazione e qualità delle proposte musicali. Fin dagli esordi, il Direttore Artistico Silvia Alunni, insieme al team di collaboratori che la affiancano, ha realizzato un evidente salto di qualità nell’offerta di spettacoli dal vivo nel centro Italia, grazie a progetti artistici di assoluto livello. Cartelloni degli eventi realizzati in quindici anni di attività sono stati caratterizzati da multidisciplinarietà, pluralità di forme espressive e dall’utilizzo di linguaggi innovativi: tutti elementi peculiari di Visioninmusica. Proposte che hanno coniugato stili, arti, tecniche ed epoche diverse, dando vita a innovativi progetti in cui si fondono tradizione e contemporaneità. Un piano organico che riesce a cogliere le migliori novità del panorama musicale nazionale e internazionale con l’obiettivo di avvicinare il pubblico a nuove forme di linguaggio artistico e che negli anni ha visto esibirsi a Terni artisti di fama mondiale accanto a talenti emergenti che in breve hanno poi calcato i più importanti palcoscenici nazionali e internazionali, diventando, spesso, delle vere e proprie icone della musica e della cultura italiana all’estero.

Anche per la sua inclinazione alla sperimentazione e alla contaminazione tra i generi, oltre che per la sua capacità di fare rete, Visioninmusica risponde oggi con entusiasmo all’interesse dimostrato dal Comune di Spoleto, con il quale è onorata di poter collaborare.

Spoleto rappresenta una culla di arte e cultura che da sempre coniuga tradizione e innovazione, passato e presente in uno scenario che ha segnato la storia culturale del nostro Paese. Dal Premio Spoleto, al Festival dei Due Mondi, dalla Galleria Civica d’Arte Moderna, alla Biblioteca Giovanni Carandente, Spoleto ha rappresentato e rappresenta quel crocevia di arte e creatività che dagli anni Cinquanta a oggi hanno segnato la storia contemporanea della città: un contenitore di molteplici espressioni artistiche tra le quali non poteva mancare un linguaggio di grande spessore e grande seguito come la musica Jazz.

Visioninmusica è entusiasta di poter organizzare per Spoleto la mini rassegna autunnale dedicata al jazz, volta anche, con uno sguardo attento, ai linguaggi musicali ad esso collegati.

Cogliamo quindi questa opportunità interpretandola come un investimento per il futuro, per noi e per la Città, che ha scelto di rivolgere la propria attenzione anche verso un ambito, come quello del Jazz, che risulta tra i più vivaci e seguiti da ogni tipo di spettatori.

Uno stile particolarmente affine a Visioninmusica, che nella sua lunga e preziosa esperienza si è confrontata con ogni genere musicale che abbia attraversato il Novecento. Una passione e un’esperienza che trovano conferma di qualità e professionalità non solo nei grandi nomi noti a livello nazionale e internazionale che negli anni si sono esibiti sui suoi palcoscenici, ma anche nella presenza dell’associazione in importanti realtà legate a questo genere musicale. Tra i festival di rilievo internazionale, con cui Visioninmusica collabora non manca Umbria Jazz; dal 2018, è entrata, inoltre, a far parte della rete Europe Jazz Network (EJN), che riunisce promoter europei specializzati nella musica creativa, nel jazz contemporaneo e nella musica improvvisata. Infine, ultima in termini cronologici, non certo d’importanza, la nascita di Jazz Italian Platform (JIP), un’associazione voluta e fondata da otto organizzazioni musicali di grande tradizione diffuse sul territorio italiano: Umbria Jazz, Bologna Jazz festival, Jazz in Sardegna, Jazz Network, Pomigliano Jazz, S. Louis College of Music, Veneto Jazz e Visioninmusica. L’obiettivo è quello di porsi quale interlocutore per festival, musicisti, agenzie, case discografiche e istituzioni al fine di produrre nuove opere, oltre che creare, realizzare e diffondere progetti ad ampio respiro destinati a sostenere la memoria presente e futura di questo genere musicale.

A Spoleto, nelle splendide e suggestive cornici del Teatro Caio Melisso e del Teatro Nuovo – Gian Carlo Menotti, Visioninmusica presenterà un programma frutto della sua abilità nell’individuare i giusti nomi per inaugurare un’esperienza che vuole di puntare in alto, in termini di qualità della proposta artistica presentata e di risposta e coinvolgimento del pubblico.

Ad aprire venerdì 4 ottobre (ore 21) il cartellone di quest’originale autunno in jazz sarà Nick The Nightfly, protagonista al Teatro Caio Melisso con “Be YourSelf”. Un intenso viaggio musicale che racconta la storia artistica e personale dell’artista scozzese che vive in Italia dal 1982 e che consentirà al pubblico di attraversare stili e atmosfere diverse: dal jazz al soul, dal pop alla lounge. Un lavoro ricco delle influenze di luoghi suggestivi, incontri con grandi artisti e sonorità che accompagnano la storica voce di Radio Monte Carlo sin dagli inizi del suo programma “Monte Carlo Nights”.

Ad animare l’appuntamento di venerdì 18 ottobre (ore 21), i Dock In Absolute, uno straordinario trio belga-lussemburghese composto da Jean-Philippe Koch al piano, David Kintziger al basso e Michel Mootz alle percussioni. Tre giovani musicisti che per l’amore condiviso del jazz, nel 2012 hanno combinato i rispettivi stili, come il jazz progressive, la classica e il rock, suonando composizioni scritte dal pianista e creando un’identità del tutto personale: la prova che il Jazz ha una miriade di storie da raccontare. Al Teatro Caio Melisso presenteranno “Unlikely”, il loro secondo album.

Chiuderà la rassegna, venerdì 15 novembre (ore 21), una formazione capeggiata da due mostri sacri del panorama jazzistico contemporaneo, Fabrizio Bosso e Javier Girotto che al Teatro Nuovo si esibiranno in formazione “Latin mood”. Un sestetto che rappresenta una sintesi sonora completa capace di mescolare abilmente linguaggi sonori differenti. Il frutto di questa collaborazione è una musica coinvolgente da cui si viene presto contagiati e di cui è facile innamorarsi. Brani originali firmati da Javier Girotto, Natalio Mangalavite e Fabrizio Bosso. Al basso elettrico ci sarà Luca Bulgarelli; completano l’organico la batteria di Lorenzo Tucci e le percussioni di Bruno Marcozzi.

I biglietti per i singoli spettacoli saranno in vendita dall’11 settembre 2019.

Rivendita a Spoleto: Caffè dello Sport – viale Trento e Triste, 78 – Spoleto

Rivendita a Terni: New Sinfony – galleria del Corso, 12 – Terni

Circuito nazionale: www.vivaticket.it

wpcf-luogo:
Spoleto (PG)
wpcf-ticket:
ACQUISTA
wpcf-info-ticket:
intero a partire da
€ 12,00

ridotto a partire da
€ 10,00

Log in or Sign Up

Questo sito o gli strumenti di Terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies, necessari al suo funzionamento o utili alle finalità indicate nella cookies Policy. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'uso dei cookie consulta la cookie policy. Cliccando su Autorizza, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Cookies Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi